Come Individuare e Correggere Errori nelle Chiavette Usb

Uno tra gli oggetti maggiormente utilizzati dall’intera utenza è sicuramente la più che nota chiavetta USB, altrimenti conosciuta come pendrive.

Infatti, dispositivi di questa tipologia, disponibili in diverse capacità, forme e misure, offrono la possibilità, a chiunque sia interessato, di portare con sé i propri dati, scambiare file e tutto quanto necessario, fungendo da mini hard disk esterno.

Tuttavia, considerando il grande utilizzo e la cospicua diffusione delle chiavette USB, potrebbe avvenire che, per un motivo o per un altro, alcuni dati, contenuti all’interno del dispositivo, vadano a danneggiarsi, impedendone un corretto utilizzo ed obbligando inevitabilmente l’utente alla formattazione.

Prima di procedere alla suddetta operazione, però, potrebbe risultare una scelta saggia fare qualche piccolo tentativo di riparazione sfruttando H2testw.

Si tratta di una piccola utility completamente gratuita e portatile, eseguibile su OS Windows, il cui scopo consiste nel permettere di individuare e correggere eventuali errori relativi, in questo caso specifico, alle pendrive e, in linea generale, ad un qualsiasi disco rigido esterno o unità di rete.

L’utilizzo di questo valido strumento risulta piuttosto semplice ed immediato poiché, una volta avviato non dovremo far altro che selezionare la lingua di visualizzazione dei dati (in mancanza dell’italiano consiglierei di impostare l’inglese) ed indicare il percorso relativo alla nostra chiavetta USB nella sezione Target.

A questo punto, nella sezione Data Volume, sarà necessario indicare se effettuare la scansione degli errori per l’intera pendrive o, in alternativa, su una specifica sezione espressa in Mbyte ed infine cliccare sul pulsante “Write + Verify” avviando in tal modo l’analisi del dispositivo.

Mediante l’apposita finestra di avanzamento che andrà ad aprirsi avremo modo di visualizzare tutti gli eventuali errori individuati da H2testw, i quali, a questo punto, saranno corretti in maniera del tutto automatica, riportando, per di più, anche una serie di indicazioni relative alla velocità media tra lettura e scrittura al fine di aiutare l’utente nella scelta dell’unità più veloce.

Direi dunque che H2testw costituisce senz’altro un ottima applicazione da avere nella propria “cassetta degli attrezzi” che, considerando tutto quanto offerto, potrebbe rivelarsi particolarmente utile in tutte quelle occasioni in cui, ad esempio, per questioni di tempistica o imprudenza, stacchiamo la chiavetta USB dal nostro fido computer senza rispettare le dovute procedure.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *